Saggin by Luca QuaiaPalmanova, 31/07/1985

Inizia e approfondisce gli studi di danza classica e moderna presso l’associazione Avenal di Cervignano del Friuli – UD (1990-2000).Per diversi anni è stata anche componente del Gruppo Folklorico Cervignanese, partecipando a numerosi festival internazionali. Ha insegnato danze folkloriche e danza contemporanea nelle scuole primarie.
In seguito alla partecipazione di alcuni seminari e corsi di perfezionamento con la Compagnia Arearea di Udine, diretta da Roberto Cocconi, a partire dal 2002 ad oggi entra a far parte della compagnia. Nel 2003 danza ed è co-autrice delle coreografie di “Circenses” firmato da Fabrizio Zamero.
Nel triennio 2008/2010 collabora in qualità di danzatrice alla creazione della trilogia “Il libro della Carne” (RELIQUIA – NERVI – INNESTI) per la regia di Marta Bevilacqua – Compagnia Arearea. Nel 2010 crea “Sentire nella memoria”, assolo di quindici minuti, con il quale guadagna la finale nel XVI Festival of Choreographic Miniatureal Teatro Nazionale di Belgrado. L’assolo viene presentato poi il 18 settembre dello stesso anno ad Anticorpi, Vetrina della Giovane Danza d’Autore.
Nel 2009/2010 ha frequentato il corso biennale SCRITTURE PER LA DANZA CONTEMPORANEA diretto da Raffaella Giordano con il sostegno del Teatro Stabile di Torino e L’Arboreto di Mondaino, dove incontra Gey Pinn (Grotowski metodo, teatro povero), Chiara Guidi (Socìetas Raffaello Sanzio), Cinzia De Lorenzi (Danza sensibile), Francesca Della Monica (Tecniche vocali), María Muñoz e Pep Ramis (Mal Pelo). Dopo questo percorso nasce “Famiglia Fuchè”, collettivo fondato insieme ad altri 11 artisti, tra attori e danzatori, impegnati in un percorso di studio e di ricerca sul movimento e sull’improvvisazione.
Nel 2011 è stata invitata da Cesare Ronconi (Teatro della Valdoca, Cesena) in qualità di docente per un laboratorio bisettimanale di lavoro fisico con i componenti del Coro per della messa in scena de “Il Caino” di Mariangela Gualtieri e regia di Cesare Ronconi.
Nel 2012 lavora in qualità di danzatrice e assistente alla coreografia in “Organon_sull’ ingombranza del pensiero”, regia di Marta Bevilacqua – Compagnia Arearea con la quale, lo stesso anno, danza in “Panta Rei”, co-produzione Reggia di Venaria e progetti europei In Situ. Nel 2013 danza in “Equivoco_versus Freud”, assolo creato e messo in scena da Marta Bevilacqua – Compagnia Arearea.
Nel 2013 partecipa al progetto “Angelo che se ne và” firmato da Virgilio Sieni con la sua Accademia sull’Arte del Gesto e realizzato in esclusiva per Le giornate del Tiepolo in collaborazione con il comune di Udine e il CSS – Teatro stabile d’Innovazione del Friuli Venezia Giulia. Partecipa ad “Agorà Marseille”, all’interno delle manifestazioni tenutesi a Marsiglia in occasione del conferimento di Capitale della Cultura 2013, dove Sieni presenta il progetto inserendolo all’interno del percorso quadriennale Arte del gesto nel Mediterraneo, nato su commissione di Theatre la Merlan-Scène Nationale à Marseille. Nell’anno 2013 danza anche in “About:Blank” di Roberto Cocconi.

Attualmente continua la sua attività di danzatrice con la compagnia Arearea e insegna presso Lo Studio, sede della compagnia. Lavora anche presso l’Asu, Associazione Sportiva Udinese, dove insegna coordinazione, sbarra a terra e danza classica agli atleti agonisti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter!